Lui non chiama
..eppure era tutto così..perfetto…non so cosa sia successo.la sua voce, le sue promesse, le telefonate fino alle 6 del mattino mi mancano in modo sconvolgente.
Mai così forte è stato il richiamo nè ho mai sentito così impellente la necessità di un qualche segnale.
Questa volta ci sono dentro davvero e fa un male cane.io che credevo di essermi innamorata “spesso” ora capisco che i capricci e le lacrime già consapevoli di una qualche finzione non erano nulla in confronto a questo tormento continuo. Una tortura che consiste nell’osservare un telefono che si ostina a non suonare.
In tutto questo una domanda riecheggia insistente e pesante:Perchè?era tutto così bello…

17 thoughts on “

  1. partyplease ha detto:

    attenzione… quando inizi a guardare il cell con occhio ossessionato, quando arrivi a togliere la suoneria e non guardarlo per mezz’oretta perchè altrimenti dai i numeri, quando vedi che tace e allora lo spegni perchè altrimenti impazzisce… a quel punto, cara mia, sei nei guai. e te lo dice una che proprio per il tuo stesso motivo considera il cellulare il suo peggior nemico . coraggio, su 🙂

  2. MarcoRos ha detto:

    un abbraccio.

  3. pollyjean ha detto:

    ma lo ammetto!!sono veramente messa male….aaaaarghhh!!

  4. bradipaa ha detto:

    che bello… l’ultima volta che mi sono lasciata con qualcuno cioé sei anni fa, ancora non eravamo entrati nel pieno dell’era dei cellulari, o almeno né io né lui ne possedevamo uno… da quello che sento é stato molto meglio così 😀

  5. percival ha detto:

    Ti auguro che sia solo un black out telefonico temporaneo. Buona serata. Percival

  6. ilblunotte ha detto:

    mi piace il tuo modo di scrivere, la musicalità con cui le tue parole si susseguono. Mi limito ad esprimere un giudizio sulla forma evitando di entrare nel merito perchè non sarei in grado di dire nulla di sensato e tanto meno di darti consigli, dei quali oltretutto non credo tu abbia bisogno.

  7. pollyjean ha detto:

    bradi:sante parole….percy:che chi di dovere ti ascolti…blunotte…sono commossa(cerebralmente ma sempre commossa…):D

  8. ilblunotte ha detto:

    linkami pure… io intanto ti rubo questo post 🙂 ciao

  9. ninfa ha detto:

    è una piccola tortura che martella dentro ad ogni secondo, che sembra stupida ma dietro alla quale c’è un mondo di vita reale sensazioni parole persone. io sono arrivata a non poter sentire più *quella* suoneria, a non sopportare più quel cellulare che ha trasmesso così tanto in due anni e che non mi ridarà più la sua voce. non lasciare che si crei quello che non vuoi, se puoi agisci, piano, ma agisci. ciao*.

  10. joguitar ha detto:

    Ciao Polly,è molto bello ciò che scrivi… vuol dire che questa persona ha toccato il tuo “io”… ed ora che per qualche motivo se n’è andato lo sta reclamando. Il mio consiglio (che non sarà mai quello giusto per te… poiché della tua vita solo tu puoi deciderne il corso) è quello di staccare i riferimenti e vivere la giornata come viene…. almeno per un pò… o farai fatica ad uscirne. Un abbraccio, Jo

  11. galliano ha detto:

    anche questa volta, ti capisco. eccome. è logorante è so che non c’è parola di conforto che tenga di fronte a quella mano che senti nello stomaco che ti attorciglia le viscere. non serve a nulla, ma ti sono vicino. un bacio.

  12. pollyjean ha detto:

    l’unica cosa che allevia il mio “dolore” è pensare di essere speciale non solo per la persona che ora mi fa stare male…grazie a chiunque parli con Me…un bacio*

  13. pollyjean ha detto:

    SPECIALE per GALLIANO:cazzo mi hai fatto venire le lacrime agli occhi, non riuscivo a trovare una similitudine così efficace…è proprio una mano che ti attorciglia le viscere, quella che ti porti dietro sempre anche quando cammini in strada, che ti sorprende anche quando parli con qualcuno…ti accorgi di avere dentro qualcosa che è un morbo…ti ringrazio veramente sei stato di una espressività e delicatezza inimmaginabili…un bacio

  14. ninfa ha detto:

    se non ancora si fa vivo chiamalo tu a parte l’orgoglio, ma non stargli subito col fiato sul collo, anche parlando di niente fagli sentire quello che eravate e a cui credete, o almeno a cui credi tu. e non dare tutto per perso. ciao.

  15. anonimo ha detto:

    Uuuhh il sito più bello no.. hai un po’ esagerato 🙂 .
    I miei complimenti.. ci sta davvero bene, pensavo peggio. Grazie mille.
    Mi dispiace vederti così pij.. e francamente mi sembra tremendamente inconsueto non vederti come la solita “..MALEDETTA ROMPICOGLIONI..” che tanto ci piace.
    Spero sul serio che si tratti di una cattiva nube di passaggio.. vorrei scriverti delle parole per farti capire che non sei sola in questi momenti, ma non ce la faccio perché credo che siano tutte cazzate.
    Coraggio bella! sei o no una Rockstar?
    Un abbraccio mia pij
    …forte forte forte
    …you don’t know how lovely you are…

    Lonox

  16. pollyjean ha detto:

    lonox sei commovente…lo sai che ti amo?…ovviamente è amore parentale mio caro dream-brother…vorrei tanto esprimere ciò che ho dentro ma appena ci provo la voce annega nelle lacrime…grazie cmq perchè sai ascoltare anche chi non ha più il coraggio di respirare.bacio

  17. percival ha detto:

    Forse , se tai così male, è meglio che lo chiami. Chiarisci la situazione. Un bacio. Percival

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: