Archivio mensile:aprile 2004

Il solito bloggo d…

Il solito bloggo del bloggatore non mi consente di esprimermi agevolemente come vorrei.


Oggi ho fatto le seguenti cose: mi sono svegliata alle sei, mi sono lavata mentre elaboravo il dubbio: ‘vado a lezione dall’altra parte della Lombardia sotto un temporale che non finisce più, o torno a dormire?’. Nel dubbio continuavo a provvedere alla mia quotidiana toeletta. Giunta alla fase ::abbigliamento-consono-a-una-giornata-di-merda-come-questa:: il dubbio si è mostrato sfacciatamente ai miei occhi completamente svestito e cioè nella forma ‘è solo una scusa per non fare il tuo dovere o oggi è proprio una giornata di merda?’ Sapendo che sono troppo pischella ancora per prendere da sola decisioni di cotanto peso ho consultato la mia (e vostra) amata Sosetta. Ella disse: ‘quali sono i contro?’ e sfornai il guarnito elenco. E ancora ‘quali sono i pro?’ e continuai a sfornare contro. L’oracolo si pronunciò finalmente e disse ‘torna a dormire’. Ben felice dell’esito non ho fatto in tempo a pensare il pensiero ‘cazzo, adesso non ho più sonno’ che stavo già vagando per prati su cui scorrono fiumi di latte e miele. La sveglia mi sveglia (cos’altro se no?) alle dieci e mezza accompagnata dal tintinnio di un cucchiaino che facendo il suo sporco lavoro girava lo zucchero nel latte di Maledimiele [vecchia conoscenza di
Anonimo (buonanima)]. Faccio il mio dovere per non sentirmi in colpa, studiando alacremente. Dopo l’abbandono di Maledimiele mi sono dedicata alla vaisselle [per gli spiriti volgari, lavaggio dei piatti], per poi preparare il pranzo che ho debitamente condiviso col Mostro, che se n’è andato giustappunto una mezzoretta fa. Ho fatto merenda con Sosetta che è, oltre all’amabile stronzetta violenta che voi tutti conoscete, un’abilissima affettatrice di salumi e formaggi. Ora sono qui a dichiarare finito il periodo di bloggo del bloggatore.

Stop da noize pl…

daniele galliano

Stop da noize pliz

All Art Has Been Con…

All Art Has Been Contamporary

Ieri sono stata a Torino a vedere due cose magnifiche.
Prima di tutto l’esposizione di alcuni disegni di Klimt alla pinacoteca Agnelli, e poi la grande mostra dedicata a Marc Chagall alla Galleria di Arte Moderna e Contemporanea.
Klimt riusciva a trasmettere gli stati d’animo più disparati (l’orrore, la paura, il piacere, l’aristocratica alterigia) anche con pochi e semplici tratti di matita. Chi si aspetta dei semplici bozzetti, dei puri studi anatomici, rimarrà sicuramente meravigliato di fronte alla forza espressiva prodotta da quelle linee.

gustav klimt


marc chagall

La visita alla mostra di Chagall è stata indubbiamente segnata e influenzata da un’ammirazione sconfinata che nutro per quest’uomo, che per 98 anni si è portato appresso il sorriso di quando era un bambino. Una vita in fuga capace di diventare essa stessa, nella sua completezza, un’opera d’arte.

Marc Chagall La Promenade

Alcuni link utili:

Momenti di grande cu…

Momenti di grande cultura. [?]

Oggi ricorre l’anniversario della nascita di Vladimir Vladimirovich Nabokov, il più grande tessitore di mondi che io abbia mai potuto ammirare.

Ciao. Sono viva …

www.gbottino.com

Ciao. Sono viva e inconcludente come al solito.
Lenta nel prepararmi e uscire, lenta nell’ingranare.
Il vento non cambierà mai, e penso che in fondo sia giusto così.

Copiando dal Bbiet…

Copiando dal Bbiettore

  • Afferra il libro più vicino a te in questo momento.
  • Apri il libro a pagina 23.
  • Trova la quinta frase.
  • Postala nel tuo blog insieme a queste istruzioni.

Risultato: “Insomma, in questo viaggio in Portogallo ci sarà di tutto.”

[José Saramago – Viaggio in Portogallo]

Tempo Reale: <BR…

Tempo Reale:
Firmato l’accordo di pace:
Sosetta flirta con Amleto al telefono…
il tenore è il seguente: “che bella voce…”
bleurgh..

Io si che posso definirmi una diplomatica…
Zapatero mi fai un baffo…

AVVISO AI NAVIGANT…

AVVISO AI NAVIGANTI!!!

19 GIUGNO 2004

PJ HARVEY

all’ Heineken Jammin’ Festival di Imola.

(efforse sono la prima in Italia a comunicarvelo!)

La donna che inv…

PattyBoyd e GeorgeHarrison

La donna che invidio di più ha per nome Patty Boyd.
Molti diranno ‘chi era costei?’. Ebbene, è la donna a cui son state dedicate due (e dico due, non una) delle più belle canzoni di tutti i tempi, ovvero ‘Something‘ dei Beatles (si sposò con G.Harrison nel ’66) e ‘Layla‘ di Eric Clapton (con cui si sposò nel ’77)…
Doveva essere proprio una buona donna di casa se era così gettonata..

Vabbè, dopo aver detto ciò che avevo da dire, filo a studiare.

Viviamo la man…

jackson pollock full fathom five

Viviamo la mania di riempire tutti gli spazi bianchi, privando l’occhio di una fuga.
Un gigante sta al telefono e scarabocchia la nostra vita a casaccio, disegna griglie, occhi, mezzi profili.
E non gli importa della bolletta, questa telefonata ha il sapore dell’eterno.
Un minuscolo spiraglio di bianco riuscirà a salvarsi?
Un attimo di respiro per noi, un silenzio che sia vero, non un borbottio sommesso di sottofondo (o i generatori della Stazione Centrale).