Archivio mensile:agosto 2004

Ok basta Splinder, giuro che non ci provo più a cancellare un post, non c’è bisogno che strilli. Ma mi spieghi perchè non si può? Fanculo
(e questa dev’essere la 150esima volta che ti ci mando).

Malinconica. Scappo via e non c’è nessuno mai a dirmi ‘Resta.’…
Le correnti della mia storia vi lambiscono appena.
Ma se poteste affondare le mani, se solo poteste affogare in questo mare di giorni…!
E’ da troppo che mi manca Tutto.

Mentre il fantasma di Taylor imperversa e fa sfraceli nel mondo tanto dorato quanto corrotto di Beautiful, io mi trovo qui a rimuginare. Su cosa non si sa, ma rimugino, rimugino, rimugino…bah. In paese hanno deciso di non eleggermi perchè troppo riformista, e i prossimi comitati organizzativi della Sagra del Redentore sono già stabiliti e coprono un periodo che va da qui all’eternità. Sgrunt… Vado a rimuginare, vah, che mi compete un po’ di più.

OutLine : Mia mamma guarda veline e c’è una tizia di un posto bastardobastardo.

Sempre in preda alla sindrome da 56Kilo (peso-forma? la distanza tra me e il resto del Mondo? connessione lenta?) vi scrivo dalla mia casetta in mezzo al MareNostrum, da dove posso sentire lo strepitoso sound-check di Edoardo Bennato, che allieterà la magica festa paesana che molte genti di diverse stirpi instrada verso il paesello natìo.
Tra una settimana parto e vi dirò la verità, non vedo l’ora. Penso che, viste le disastrose condizioni del paesello da vari punti di vista (infrastrutture, attività socioculturali, occultate attrattive turistiche etc etc) mi candiderò alle prossime comunali, visto che non penso si possa gestire peggio tutto ciò. Inoltre mi propongo come Presidentessa del Comitato Organizzatore della Sagra del Redentore di Nuoro, per impedire a coloro che sfilano in costume sardo di portarsi appresso quella cazzo di bottiglia verdastra di Acqua Smeraldina…
Tento la mia scalata verso le Poltrone Bollenti (e non è il titolo di un film porno, Amleto), mica cazzi.

Ciao


Ciao, una cartolina di passaggio.

Ciao. Mentre rifletto sul perchè quel ciappino di Legrottaglie non è ancora andato in pensione col minimo, mi scuso per la prolungata assenza, ma del resto, lo sapete, non riesco a curarmi quando sono affetta dai cinquantaseicappa…il mio equilibrio mentale risulta essere seriamente compromesso, almeno ultimamente. Non sembrano vacanze queste qui, in realtà non sembrano nulla, se non fosse per il segno del costume si direbbe che agosto è il mese più freddo dell’anno…Non a caso a pranzo e a cena la mia mamma fuori tema mi ha preparato la minestrina con il lesso di vitello. Per il resto (‘esiste un resto?’) tutto bene o quasi. Ho inserito il pilota automatico, come vuole la tradizione.

Un bacio a tutti, belli e brutti (visto Ame che mi ricordo anche di te? )